Cercare casa all'estero: tutti i termini inglesi da conoscere

Mercoledì, 02 Dicembre 2015 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Cari futuri sposi, se, dopo il matrimonio, state pensando di pianificare il vostro futuro insieme fuori dall'Italia, questo articolo fa sicuramente per voi!

 
Il mio consiglio è quello di puntare su paesi come il Canada, gli Stati Uniti e l'Australia, ovvero, nazioni che offrono maggiori opportunità rispetto al nostro bel paese, nuove professionalità ed un potenziale alto tenore di vita.

In tutte e tre le nazioni la lingua ufficiale è l'inglese: per tutti coloro che lo hanno studiato bene a scuola sarà più facile organizzare la propria vita all'estero. Tuttavia, occorre sempre fare attenzione alla terminologia da utilizzare. Raramente, infatti, troverete la parola "apartment" negli annunci.

Per fare chiarezza, ho tradotto per voi i termini inglesi più usati negli annunci immobiliari. Iniziamo con i più gettonati:

Condo

E' l'abbreviazione di Condominium, parola di origine latina che viene utilizzato in ambito anglosassone per indicare un edificio composto da appartamenti e strutture accessorie.
Esso non ha nulla a che fare con il solito condominio italiano. Si tratta di un complesso di appartamenti che hanno molto da offrire, come piscine, palestre e spazi comuni dove organizzare feste.
Non può mancare, inoltre, l'angolo per preparare il famoso barbecue attorno al quale riunire amici e parenti ma senza mettere a soqquadro la propria casa, una vera comodità!
Solitamente, gli appartamenti non sono ammobiliati ma sono tutti dotati di cucina, bagno ed elettrodomestici come la lavatrice e asciugatrice. Dovrete solamente comprare un letto comodo ed un tavolino, ma ricordatevi di prenotare per tempo dal concierge l'ascensore di servizio per il trasporto dei mobili, altrimenti, non vi faranno salire!

Townhouse

Termine usato in ambiente anglosassone per indicare un tipo di casa a schiera anche detta "Terraced House".
Solitamente, si trovano nelle parti centrali della città, non sono più alte di 6 piani, e l'edificio nel suo complesso ha un ingombro ridotto rispetto ai "Condo", mentre gli appartamenti, al loro interno, sono generalmente più spaziosi.
Non presentano spazi comuni ma gli appartamenti più vecchi e centrali possono avere ampi soggiorni, soffitti alti e molte più stanze, un tempo dedicate al personale domestico.

Detached house

La terminologia in questo caso è più complicata.
In ambiente anglosassone, infatti, troviamo anche il termine single-family residence o separate house per indicare lo stesso tipo di abitazione.
Il concetto però è semplice: rispetto alle altre categorie viste sinora, il proprietario dell'edificio/casa, in questo caso, è un unico nucleo familiare.
L'abitazione si presenta solitamente su più livelli (max 4 compreso seminterrato e soffitta ) ed è strutturata così: troviamo il giardino nella parte anteriore e posteriore della casa mentre i lati lunghi sono spesso occupati da vialetti e da una staccionata.
Importante è anche il ruolo del garage a volte così grande da contenere anche due autovetture parcheggiate in parallelo più ogni genere di altre cose.
Con il termine Semi-Detached house ci si riferisce invece a "case indipendenti" unite sul lato lungo dell'abitazione e, quindi, senza vialetto e staccionata.

Villa

Noi italiani conosciamo bene questo termine di origine latina.
In ambiente anglosassone ha dei connotati molto vicini alle Detache house ma con una porzione di giardino decisamente più grande.
Spesso, infatti, il terreno circonda la proprietà su tutti e quattro i lati dell'abitazione e, in quelle più grandi, troviamo la presenza di strutture accessorie come depandance, campi da tennis e piscine all'aperto.
In Nord America al posto del termine Villa puoi trovare più spesso la parola Maison.

Bungalow

Dimenticate l'idea tutta "italiana" che abbiamo di Bungalow.
In Australia e Nord America con questo termine si indicano delle bellissime e grandi detached house che si sviluppano principalmente su un solo piano.
Spesso dei portici fungono da ingresso agli ambienti del piano terra e, solo raramente, ci sono soffitte o piani interrati.

Duplex e Triplex

In Canada, con questo termine ci si riferisce ad abitazioni su più piani che hanno diverse entrate (2 o 3) a seconda di quanti sono gli appartamenti che suddividono l'edificio.
Sono, praticamente, mini-condomini composti da due o tre appartamenti ma ognuno con la sua entrata indipendente.

Continuiamo, di seguito, con i termini utilizzati per descrivere gli Appartamenti:

Basement

Si tratta del nostro semi-interrato, spesso presente nelle detached house come taverna oppure come cantina ma, sempre più spesso, viene ristrutturato per poi essere affittato.
Rappresenta il modo meno costoso per prendere in affitto un appartamento.
Meglio sarebbe un Walk-Out Basement, cioè, un semi-interrato con una porta sull'esterno.
Quando le abitazioni sono costruite su un terreno in pendenza, una parte del basement può essere interrato mentre un'altra rimane al livello del terreno ed ha un sfogo esterno.
Da non confondere con Walk-Up Basement che indica, invece, la presenza di una scala esterna ed indipendente.
Il Look-Out Basement, invece, ha le finestre al di sopra del livello del terreno.

Studio

Questo termine indica quello che da noi viene chiamato monolocale. Un unico locale con cucina a vista e bagno.

Den

Con questa parola si indica una piccola appendice dell'appartamento.
Non si tratta di una vera e propria camera ma di uno spazio sufficiente per avere un po' di privacy: una scrivania e un computer, oppure, una libreria e una poltrona.
Raramente viene sfruttata come seconda camera da letto ma è ottima per metterci una culla.
Puoi cercare quindi appartamenti One Bedroom + Den (1 camera da letto + den ) oppure Two Bedroom + Den (2 camere da letto + den ) e così via.

Penthouse

È il nostro attico. Spesso considerato il top, sia perché posizionato all'ultimo piano del palazzo, sia per la possibilità di godere di un panorama mozzafiato. Questo è il motivo per cui può essere più costoso rispetto agli altri appartamenti del palazzo.

Il mio consiglio? Affidatevi sempre ad una agenzia immobiliare e non fate tutto da soli, tanto è gratis.
Nei paesi anglossassoni, infatti, colui che paga le provvigioni all'agenzia immobiliare è solamente il proprietario di casa.

Per rintracciare un agente immobiliare in Australia, Stati Uniti d'America e Canada che parla italiano, contattemi pure, sarò molto felice di potervi essere utile. :-)

Francesco Colarieti
Consulente Immobiliare