Ilaria Lelli

Ilaria Lelli

Psicosessuologa e Consulente sessuale

Nata il 23 maggio 1989, è psicologa, psicosessuologa, educatrice e Consulente sessuale. Laureata presso l’Università degli Studi dell’Aquila in Psicologia della devianza e sessuologia, approfondisce e completa la propria formazione presso l’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica di Roma, frequentando il Corso biennale in Psicosessuologia.

Iscritta all'albo degli Psicologi del Lazio con numero 22233. Appassionata di fotografia, ama la natura, il mare e gli animali, volendo in futuro specializzarsi nella pet-therapy.

ilaria.lelli89@gmail.com
profilo Linkedin

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nato negli Stati Uniti, si sta diffondendo sempre più e ad oggi ha raggiunto anche l’Italia, di cosa si tratta? Il Findom, abbreviazione di Financial Domination, è un feticismo particolare, che oltrepassa la pura sessualità e che sembra coinvolgere principalmente l’aspetto finanziario delle persone coinvolte. Scopriamolo insieme.

I dati parlano chiaro: 1 giapponese su 4 di età compresa tra i 18 ed i 39 anni non ha mai avuto esperienze sessuali. Si tratta di un dato in crescita e l’università di Tokyo e il Karolinska Institute cercano di spiegare ciò che sta accadendo.

Le applicazioni per smartphone sono diventate degli strumenti per noi irrinunciabili, a cui ricorriamo moltissime volte ogni giorno per soddisfare e raggiungere altrettanti scopi. Non ci si deve sorprendere quindi, se sono nate anche delle app riguardo la contraccezione e il controllo del ciclo mestruale, anche se il loro utilizzo può rivelarsi rischioso. Vediamo insieme perchè.

Quando si parla di contraccezione e di contraccettivi, si fa solitamente riferimento a tutti gli strumenti e i metodi propri del mondo femminile.Negli ultimi anni, però, si sta studiando un nuovo contraccettivo, il pillolo, destinato al genere maschile. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Revenge porn: una vendetta sottile, crudele, che negli ultimi anni ha popolato le cronache italiane e straniere. Vittime di filmati, foto, messaggi condivisi sulla rete. Tracce indelebili e ferite profonde che spesso, troppo spesso, hanno portato le vittime a compiere gesti dalle conseguenze irreparabili. La Camera ha approvato il Disegno di Legge, finalmente si smuove qualcosa ma, oltre all’istituzione di un reato, è necessario educare, smuovere le coscienze.

Lo scorso 19 marzo, in concomitanza con la festa del papà, è partita un’importante iniziativa promossa dalla Società Italiana di Urologia: “#fermatieriparti: la prevenzione è il gran premio della vita”. Siamo abituati ad affrontare il tema della prevenzione soprattutto riferendoci al mondo femminile, ma dovremmo porre la stessa attenzione a quello maschile.

Pagina 1 di 13