Ilaria Lelli

Ilaria Lelli

Psicosessuologa e Consulente sessuale

Nata il 23 maggio 1989, è psicologa, psicosessuologa, educatrice e Consulente sessuale. Laureata presso l’Università degli Studi dell’Aquila in Psicologia della devianza e sessuologia, approfondisce e completa la propria formazione presso l’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica di Roma, frequentando il Corso biennale in Psicosessuologia.

Iscritta all'albo degli Psicologi del Lazio con numero 22233. Appassionata di fotografia, ama la natura, il mare e gli animali, volendo in futuro specializzarsi nella pet-therapy.

ilaria.lelli89@gmail.com
profilo Linkedin

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Fase 2 è iniziata quasi due settimane fa e finalmente, dopo lunghe settimane di lontananza, siamo tornati a fare visita ai nostri cari, a quelli che il Dpcm definisce Congiunti.

Stiamo vivendo un periodo ricco di difficoltà, durante il quale viviamo emozioni come tristezza e paura. Ci sentiamo impotenti e disorientati, non sappiamo cosa accadrà quando tutto questo sarà finito e come potremo tornare alla vita prima del Covid-19.

Nelle ultime settimane le vite di tutti noi sono state stravolte: il Coronavirus ci ha chiusi in casa, ha limitato duramente la nostra libertà ed ha influenzato tutte le nostre relazioni. Che esse siano familiari, amicali, lavorative o amorose, tutte hanno risentito della quarantena, nessuna esclusa.

La quarantena continua a condizionare le nostre vite e, ad oggi, non sappiamo quando le misure verranno allentate e potremo riuscire per un caffè al bar o una cena fuori. Tutto questo si ripercuote anche sulle relazioni e sulla vita di coppia.

Nelle ultime settimane la vita di tutti noi è stata stravolta. Il Covid-19 ci ha costretto a fare numerose rinunce, a cambiare abitudini e consuetudini: chiusura delle scuole, smart working, chiusura di bar, ristoranti e pizzerie, chiusura dei negozi e di diverse attività, dover mantenere la distanza con le persone intorno a noi, fino al non poter uscire di casa se non per comprovata necessità.

Una quotidianità del tutto nuova, che ha colpito anche le relazioni ed i rapporti di coppia.

Ogni mese tutte le donne inseriscono nella lista della spesa una spunta in più: gli assorbenti intimi. Spesa obbligata che in Italia prevede una tassazione pari al 22% per i prodotti più utilizzati, e pari al 5% per quelli biodegradabili che però sono notevolmente meno diffusi ed anche più costosi.

Pagina 1 di 17