Il matrimonio simbolico: i 5 rituali più conosciuti

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Il Matrimonio simbolico è un rituale la cui unica finalità è quella di testimoniare l’unione tra due persone. Non ha, infatti, alcun valore legale dato che, non essendo svolto nei Pubblici Uffici e non essendo celebrato da Ufficiali di Stato Civile o da Ministri religiosi, non si può ritenere assimilabile né al rito civile, né a quello religioso.


Quindi, qualora la coppia desideri che il proprio matrimonio sia legalmente valido deve provvedere a unirsi con rito civile in Comune o, con rito religioso in Chiesa oppure, in altro luogo di culto secondo il proprio credo, seguendo la prassi necessaria.

Non avendo regole rigide di svolgimento da rispettare, il rito di nozze simbolico può essere celebrato da qualsiasi persona.

A celebrare il rito può essere un amico intimo degli sposi, un parente o uno “sciamano”. Tutto può e deve essere personalizzato a seconda dei desideri, dei gusti e delle esigenze degli sposi, a partire dalla formula per dirsi si”, alla in cui tenere la cerimonia, passando dall’abbigliamento degli invitati, all’fino all'organizzazione degli allestimenti.

Le motivazioni che spingono una coppia a scegliere un rito simbolico possono essere diverse: le proprie credenze religiose, l’appartenere allo stesso sesso o, semplicemente, pensare che sia superfluo dover firmare un contratto per dichiararsi amore eterno.

Sono sempre più frequenti anche le coppie che dopo la cerimonia civile, il cui svolgimento è rapido, optano per il rito simbolico. Questo tipo di celebrazione viene, inoltre, molto adottata dai coniugi che vogliono rinnovare le promesse di matrimonio.

Ci sono tanti modi per rendere magiche e coinvolgente le nozze simboliche e lo si può fare prendendo magari in prestito anche riti di altre culture.

Questi i riti di matrimonio più conosciuti:

Rito della luce

Uno dei riti più belli è il rito della luce, dove i due sposi, ognuno con la propria candela, ne accendono una terza che sarà poi conservata nella casa coniugale per essere riaccesa ad ogni anniversario.

Rito della sabbia

Questo rituale consiste nel mischiare delle sabbie dai colori differenti in un contenitore trasparente come, ad esempio, una clessidra o un vaso. Si tratta di una valida alternativa al rito delle candele.

Rito celtico

La cerimonia simbolica celtica unisce quattro elementi: fuoco, acqua, aria e terra. Simbolizzando l’unione degli sposi secondo l’antico spirito celtico dell’anam che, in Gaelico, significa anima amica. Nel creare l’unione con l’anima amica, gli sposi creano un legame antico ed eterno, rappresentativo del loro reciproco amore e rispetto.

Rito del calore degli anelli

Il sacchetto contenente gli anelli nuziali, viene fatto passare di mano in mano fino a giungere agli sposi. Ciascuno avrà il tempo, quindi, di tenerli tra le mani e fare il proprio augurio silenzioso per l'inizio della loro vita insieme.

Rito dei nastri

In questo rito, si possono usare da 4 ai 13 nastri colorati che simbolizzano la protezione dei quattro elementi (il fuoco, l’acqua, l’aria e la terra). Durante questa cerimonia, i nastri vengono avvolti attorno ai polsi degli sposi e gli ospiti, anche in questa occasione, avranno la possibilità di esprimere i loro auguri per la futura vita degli sposi.

E voi, avete mai compiuto o pensate di compiere uno di questi riti? Qual'è il vostro preferito? 

Elena Pomati
Wedding Planner