La Location: 4 Consigli per scegliere la vostra cornice ideale

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)

Carissimi futuri sposi, chi tra Voi celebrerà le proprie nozze in questo 2015, probabilmente, avrà già organizzato tutto nei minimi dettagli.  

In effetti, siamo nel bel mezzo dell'estate e tenuto conto che la maggior parte dei matrimoni si celebra tra maggio e settembre, oggi mi rivolgo a chi sta pensando di convolare a nozze il prossimo anno!

 

Ville, castelli, abbazie sono sicuramente tra le location più romantiche, ma anche agriturismi e ristoranti regalano spesso magiche atmosfere

Quali sono i criteri e i fattori da tenere in considerazione per scegliere correttamente tra le diverse tipologie di Location?  

Ci sono tanti modi per incorniciare un matrimonio da favola, l’offerta non manca, ecco quattro suggerimenti che vi aiuteranno nella scelta. 

1. Fare una scelta intelligente

Un luogo magico che abbia un significato particolare nella storia d’amore della coppia o lo scenario sognato ed immaginato dalla Sposa fin da bambina.  

Data, comunque, la precedenza al cuore, ci sono altri fattori da non poter trascurare:  

  1. Distanza della location dalla Chiesa o dal Municipio, per non costringere gli invitati ad un lungo ed estenuante viaggio (sempre poco gradito in ogni stagione). 
  2. Scegliere una location adatta alla stagione, e comunque, in grado di affrontare particolari situazioni metereologiche (anche se incantevole, invitare gli ospiti in un castello-serra in pieno Luglio non è il massimo...non credete?).
  3. La presenza di una cucina utilizzabile dal Catering, sarà sicuramente apprezzata dai palati degli invitati.

2. Il sopralluogo 

Dotatevi di una buona dose di pazienza, di location che vi faranno brillare gli occhi ve ne saranno molte. Ma quella giusta, dovrà necessariamente possedere dei requisiti che rispondono positivamente alle seguenti domande:  

  1. Dove potranno parcheggiare gli ospiti? 
  2. Le stanze sono sufficienti per ospitare tutti gli ospiti, evitando stanze di serie  “A” e di serie “B”?
  3. Ci sono abbastanza tavoli e sedie? Quali e quanti sono?
  4. Ci sono locali per un eventuale ballo di fine serata? 
  5. Ci sono angoli suggestivi dove scattare foto, in modo tale da poter evitare antipatiche deviazioni di percorso lasciando gli ospiti ad attendere il vostro arrivo?  

3. Un occhio al portafoglio 

Sposarsi tra il Lunedì e il Venerdì comporta sempre un notevole risparmio. 

Come, del resto, sono obbligati a praticare prezzi calmierati i gestori di location che impongono il “doppio turno”, invitando gli sposi a lasciare le sale intorno alle 17.

Per ultimo, attenzione a non eccedere inutilmente nel menù; il matrimonio non è la cerimonia dell'abbuffata, come ho già precedentemente scritto qui.  E’ preferibile rinunciare ad un secondo di troppo e non alla qualità e all’originalità dell’offerta.  

4. Ad ognuno la sua location

Ville, castelli e agriturismi sono le mete più ambite da tutti gli sposini. 

Ma come scegliere? 

In linea di massima, l'agriturismo rappresenta una soluzione più country ed informale; per quanto riguarda ville e castelli il panorama italiano è uno dei più ricchi e forniti al mondo, non avrete che l’imbarazzo della scelta. 

Di solito, la scelta tra le due soluzioni è dettata, principalmente, dalla distribuzione degli spazi esterni: le ville vantano quasi sempre meravigliosi parchi, mentre i castelli offrono chiostri e cortili più riparati, spesso parzialmente coperti. Il mio consiglio è di optare per la villa in piena estate e per il castello nelle stagioni intermedie.

E a voi quale Location convince di più? 

La soluzione che fa al caso vostro, comunque, esiste di certo: non resta che cercarla! 

Un caro saluto, a presto! 

Elia Grillotti
Chef e Catering Manager