I migliori cibi anti-age per favorire salute e bellezza

Martedì, 16 Agosto 2016 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Come noto, spendiamo mediamente, ogni anno, somme piuttosto consistenti per preservare la nostra bellezza. La donne, in particolare, acquistano frequentemente prodotti e creme anti invecchiamento. Sicuramente, le creme anti-age costituiscono un buon alleato per mitigare gli effetti del naturale processo di invecchiamento cutaneo. Tuttavia, non bisogna assolutamente dimenticare che la salute della nostra pelle passa prima di tutto da ciò che mangiamo.


Il vero segreto, quindi, per avere meno rughe, una pelle più giovane e luminosa e capelli più brillanti e setosi è contenuto non tanto in un flacone di crema ma nell'assunzione dei giusti cibi che ci aiutino a preservare la nostra salute e la nostra bellezza.

Con questo articolo, quindi, mi voglio rivolgere alle spose ma anche agli sposi che, al pari delle prime, dovrebbero essere interessati all'adozione di corretti stili di vita (in campo alimentare ma non solo) che possano preservare a lungo uno stato di buona salute dell'intero organismo. Vediamo insieme, allora, come contrastare alcune comuni problematiche che interessano sia l'universo femminile che quello maschile.

Il problema delle rughe

Gli alimenti top per un perfetto trattamento anti rughe sono l'arancia, le fragole i kiwi e la papaia
Perché funzionano? Perché questi alimenti sono pieni di vitamina C che contribuisce a contrastarne la comparsa come anche confermato da un recente studio pubblicato sul "Journal of Clinical Nutrition".
L'importante è scegliere della frutta biologica quando possibile per evitare l'assunzione di elementi chimici artificiali finalizzati alla sua migliore conservazione. Le fragole, ad esempio, sono uno di quei frutti che assorbono maggiormente i pesticidi utilizzati in coltivazione.

Il problema degli occhi gonfi
L'alimento ottimale, in questo caso, è il ginger. Funziona perché questo fusto sotterraneo è ricco di proprietà anti-infiammatorie e può contribuire a ridurre i gonfiori. Possiede, inoltre, un ulteriore vantaggio: è stato dimostrato che constibuisce a contrastare efficacemente la maggior parte dei ceppi virali delle influenze ed ha un ottima azione anti-dolorifica. Usatelo spesso in cucina, quindi, aggiungendolo alle vostre ricette.

Il problema della pelle cadente
I cibi principali per contrastare questo problema sono: le olive, l'avocado e il grano saraceno. Gli acidi grassi monoinsaturi contenuti in questi alimenti, infatti, aiutano a mantenere la pelle giovane e tesa.
Il grano saraceno contiene anche un flavonoide chiamato rutina che può aiutare nel mantenimento dell'elasticità della pelle.
Non scartate, inoltre, dalla vostra cucina quest'ultimo perché pensate che contenga glutine! Il grano saraceno è uno dei migliori grani che non ne contiene affatto e, in realtà, fa parte della famiglia del rabarbaro e non del grano!

Il problema dell'acne e delle irritazione della pelle
Può sembrare strano, ma per questa tipologia di probelatiche, molto comuni in età adolescenziale, dovete mangiare ostriche e cozze. Si proprio così!
La scelta dei crostacei funziona perché sono ricchi di zinco, un minerale vitale che svolge un ruolo importante nel rinnovamento e nella riparazione della pelle. Livelli di zinco adeguati possono aiutare a prevenire gli squilibri ormonali che favoriscono l'acne. Lo zinco, inoltre, aiuta anche a regolare la formazione del collagene e del sebo.

Il problema della pelle opaca
Il germe di grano funziona per contrastare l'opacità della pelle. Questo alimento è ricco di vitamine del gruppo B, sostanze nutrienti vitali che aiutano la pelle a rimanere sana e a generare nuove cellule. Provate ad introdurlo nei cereali a colazione.
Queste vitamine promuovono, inoltre, una più rapida divisione cellulare, donando alla vostra carnagione un aspetto più fresco

Il problema della cute secca
Il salmone e i semi di lino macinati sono gli alimenti giusti per mitigare il problema di una pelle eccessivamente secca.
I sani grassi omega-3 di questi alimenti aiutano la circolazione e idratano la pelle del cuoio capelluto. Inoltre, favoriscono una crescita dei capelli più sana.

Il problema dei capelli secchi e fragili
Per questa problematica il segreto è mangiare broccoli, cavoli e spinaci! Questo trio presenta livelli elevatissimi di vitamine C e A, sostanze nutritive necessarie per la produzione di una sostanza oleosa secreta dai vostri follicoli piliferi chiamata sebo e che può aiutare, inoltre, ad aumentare naturalmente la vostra energia.
Il sebo agisce come balsamo per i capelli in maniera naturale, aggiungendo brillantezza e forza. In questo modo, diminuisce il rischio di sviluppare capelli fragili.

Mettendo in pratica quotidianamente questi piccoli consigli, ne guadagnerà sicuramente la vostra salute, la vostra bellezza ma anche il vostro portafoglio!

Un affettuoso saluto e al prossimo articolo! :)

Gianfilippo Bordi
Farmacista, ipharm.it