Litigare può diventare un'arma per vivere una sana vita di coppia

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

L’era del quieto vivere è terminata da un pezzo. Ormai, la psicologia ha completamente cambiato direzione rispetto al comune buon senso e ha aperto un nuovo importante capitolo proiettato verso l'importanza della discussione e del chiarimento all'interno di un matrimonio e della vita di coppia, più che verso il quieto vivere.


Abbiamo affermato in più occasioni, nei precedenti articoli, quanto sia molto utile litigare e di come sia sempre meglio evitare equivoci e mantenere chiaro il punto di vista proprio e dell’altro creando un campo in cui è possibile esprimersi e definire al meglio cosa si pensa e si sente.

Purtroppo, infatti, apparteniamo ancora a una “cultura del non conflitto”, in cui risulta meglio evitare di parlare di alcuni argomenti, come se questi fossero scottanti o potessero aprire dei vasi di pandora.

Daniele Novara, nel suo libro Meglio Dirsele, parla dell’esistenza di un “complesso dell’armonia”, basato sul concetto che l’altro debba fornirci il benessere. C’è, a livello culturale, un trend a scegliere una forma di comunicazione implicita, con l’aspettativa di una piena comprensione reciproca di sensazioni e necessità, c’è la pretesa che il proprio partner abbia una sorta di palla di vetro per individuare prima che noi li dichiariamo, i nostri bisogni.

Da questo retaggio culturale è semplice arrivare a comprendere che non veniamo educati alla discussione sana e costruttiva, dobbiamo invece sforzarci di imparare da noi, in coppia, a comprendere come risolvere le dinamiche conflittuali che, di volta in volta, si andranno a presentare all'interno di un matrimonio.

Spesso, si considera come una minaccia insostenibile, l’idea di dover affrontare e sopportare delle tensioni emotive, non comprendendo che si tratta invece di momenti e di opportunità per procedere a vivere con maggiore serenità la nostra armonia di coppia, approfondendo la conoscenza del nostro partner e dei suoi stati d’animo.

Eppure, è proprio discutendo che ci si conosce!

È tramite il parlare, il confrontarsi, il poter esprimere a noi stessi, oltre che al nostro partner, le nostre sensazioni che possiamo avvicinarci sempre di più a chi amiamo!

L’importante è imparare a confrontarsi. L'ideale sarebbe apprendere e accettare il conflitto come una normale routine della vita di coppia e, piuttosto, riconoscere che tipo di conflitto stiamo affrontando.

Nel prossimo articolo. affronteremo meglio i passi da fare per imparare a discutere in modo costruttivo!

A presto.

Maria Luisa Lafiandra
Psicologa