Camminando verso l'altare! Suggerimenti e consigli per la scelta delle scarpe da Sposa

Martedì, 04 Luglio 2017 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Carissime, oggi parliamo di scarpe, per l'esattezza delle scarpe che indosserete sotto l'abito da sposa e che, spesso e volentieri, fanno impazzire tutte voi future sposine. 
Sembra che abbinare la scarpa giusta all'abito sia un'impresa a dir poco titanica e, in effetti, può divenire un compito arduo dato che la scarpa da sposa deve soddisfare dei requisiti ben precisi per essere eletta a custodia delle vostre estremità nel giorno più bello ed impegnativo della vostra vita.


Prima di tutto, le scarpe devono accordarsi al colore del vostro vestito da sposa. Poi, devono anche essere sufficientemente comode (anche se opterete per un tacco 12!) ed infine, cosa non scontata, devono piacervi.

A volte, ci vogliono mesi per scovare quelle giuste. In altri casi invece, si ha la fortuna di trovarle direttamente dove si è acquistato l'abito.

In questo articolo, voglio darvi qualche suggerimento per rendere la vostra ricerca meno difficoltosa.

Primo problema: il colore. Non siate troppo pignole

Il colore della scarpa è il problema principale delle "povere" spose che cercano disperatamente di abbinare perfettamente la tinta al campione di tessuto dell'abito che custodiscono gelosamente quasi fosse una reliquia.

Ragazze mettetevi il cuore in pace. Se la scarpa non è fatta con la stessa identica stoffa del vostro vestito, la nuance non sarà mai uguale, tantomeno, se la scarpa è in pelle.

Vi suggerisco, perciò, di non essere troppo pignole e, in alternativa, di cercare una scarpa colorata riportandone la tinta nel bouquet o in un particolare dell'acconciatura affinchè tutto abbia un senso e sia coordinato.

Silver and Gold due valide alernative

Avete mai considerato di abbinare al vostro abito da sposa un paio di scarpe argento o oro?

Io feci così e misi un bellissimo paio di sandali gioiello che poi ho riutilizzato. Chiaramente, la tipologia di scarpa va abbinata allo stile dell'abito e sarà, comunque, argento, se l'abito è bianco o bianco seta, oro, se l'abito è avorio.

In questo caso, avrete il vantaggio di poter riutilizzare le scarpe, soprattutto se acquistate un bel modello, magari scegliendo una grande firma come Jimmy Choo, Manolo Blannik, Stuart Weitzmann, Sophia Webster. Sarà un investimento che userete per la vita!

Un altro trucchetto

Un'altra idea che voglio darvi è quella di tingere le scarpe bianche, se sono in pelle, per abbinarle esattamente alla nuance del vestito.
Infatti, se quest'ultimo è di un colore particolare, questo piccolo accorgimento vi consentrà di riutilizzarle anche una volta che vi siete sposate.

Pertanto, cercate di scegliere un modello di calzatura accattivante che vi piaccia veramente in modo tale da poterle indossare anche in altre occasioni.

Ho sentito dire, comunque, che sia possibile tingere anche le scarpe in tessuto ma, per fare questo, occorre trovare un calzolaio bravo ed assolutamente esperto.

La comodità

Bhe, la comodità credo che sia un requisito davvero importantissimo. Il tacco non dovrebbe essere troppo sottile e un'altezza di 6/8 cm sarebbe l'ideale.

Se il tacco è più alto sarebbe meglio che la scarpa avesse un leggero plateau. Mi raccomando, ho detto plateau non una zeppa di 5 cm con un tacco 14! Anche se amate le esagerazioni, nel giorno delle vostre nozze, evitatele ove possibile. Le scarpe devono essere fini ed eleganti anche se particolari.

Un'altro suggerimento a favore della comodità è quello di scegliere delle scarpe con cinturino incrociato sul dorso del piede (tipico delle scarpe da tango) così da avere la certezza di sentirle ben aderenti al piede e camminare con più confort e sicurezza.

Ma ricordate, anche se siete fan sfegatate delle ballerine, un minimo di tacco (4/6 cm) sotto l'abito da sposa, anche se è lungo e non si vede, è necessario e slancia la silhouette.

Per concludere

Voglio darvi aconrao qualche consiglio per salvaguardare i vostri piedini che si affaticheranno sicuramente il giorno delle nozze.

    • Indossate per qualche tempo le scarpe da sposa in casa per dar loro la forma del vostro piede ed ammorbidirle. Inoltre, grattatene la suola con un po' di carta vetrata, questo le renderà meno scivolose.

    • Il giorno del matrimonio portate con voi un paio di scarpe di ricambio che siano comode e con il tacco della stessa altezza di quelle da sposa (se avete l'abito lungo o i pantaloni cambiandovi scarpe e mettendole più basse rischiate di pestarli).
      Possono essere calzature che usate abitualmente non necessariamente bianche.

      Questo è un espediente che ho imparato quando facevo l'indossatrice, cambiare scarpe anche se si mantiene il tacco della stessa altezza, aiuta il piede a risentire meno la fatica. Inutile dirvi che, se avete l'abito corto, potrete cambiarle anche indossando le ballerine.

    • Un po' di borotalco dentro la scarpa assorbirà il sudore e manterrà il piede più fresco.

    • Se nella location scelta per il ricevimento ve ne fosse possibilità, sarebbe ottimo, al bisogno, che vi sdraiaste 10 minuti tenendo le gambe ed i piedi sollevati rispetto alla testa con le ginocchia leggermente flesse.

      Questo esercizio farà defluire il sangue dalle estremità donandovi grande beneficio. Fatelo appoggiandovi ad un muro, senza togliere le scarpe che, altrimenti, non riuscire più a rimettere e ripetete l'esercizio tutte le volte che ne sentite la necessità così da trarne grande beneficio.
      E' un metodo fantastico soprattutto se siete sposine in dolce attesa.

    • Ultimo suggerimento (secondo me, il migliore): sfruttate il vostro neo marito! Sarà, infatti, una grande risorsa quando, al termine della giornata, gli chiederete dolcemente di farvi un romantico e rilassante massaggio plantare...

    Al prossimo articolo!

    Un abbraccio affettuoso.

    Alessandra Cristiani
    La Fata Madrina - Consulente Spose
    Chi sono - Facebook