L’eleganza di un Quartetto d’archi al vostro matrimonio

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)

Il Quartetto d’Archi è un gruppo musicale composto da quattro strumenti ad arco, solitamente due Violini, una Viola ed un Violoncello. Durante il ricevimento, vedere quattro ragazze di bella presenza e ben vestite per l’occasione sopra ad un piccolo palco all’interno del giardino, può essere davvero molto elegante ed originale!


Anche un gruppo misto è molto gradevole, magari con l’aggiunta di un pianoforte.

Questo tipo di soluzione è consigliata soprattutto durante l’aperitivo ed indicata per chi programma di trascorrere con i propri ospiti molto tempo in piedi all’aria aperta, ad esempio, prima del pranzo o della cena.

E’ importante, in molti casi, rivolgersi ad un wedding planner o ad un consulente musicale per gestire i tempi e le atmosfere giuste e, se ciò non risultasse possibile, è comunque importante organizzarsi bene con i responsabili della location così da creare un ambiente adatto a valorizzare la performance del quartetto chiamato a creare un sottofondo importante e, all’occorrenza, ad attrarre l’attenzione degli invitati su particolari momenti della vostra festa di nozze.

Lasciate spazio ai musicisti per la scaletta della maggior parte dei brani e lasciatevi consigliare inserendo, comunque, alcune melodie famose che siano di vostro particolare gradimento.

Potreste, ad esempio, far eseguire un brano singolare al vostro arrivo e sceglierne, per il proseguio, altri che rappresentino le tappe più significative della vostra storia d’amore.

Sappiate, comunque, che non è facile animare un ricevimento solamente con brani o atmosfere tutte appartenti ad un unico genere musicale. Il mio consiglio, quindi, è quello di lasciare che i musicisti suonino, almeno verso la fine dell’aperitivo, alcune arie allegre e frizzanti, magari sfociando in qualcosa di country o in brani attuali, senza, tuttavia, mai esagerare sotto questo aspetto.

A seconda del tema, della zona geografica e delle caratteristiche uniche del vostro Matrimonio, permettete al gruppo di inserire qualche brano inerente al territorio o alla provenienza degli sposi o qualcosa che richiami il tema portante del ricevimento.

Infine, lasciate sempre che la musica prosegua fino a che tutti i vostri invitati non si siano spostati nell’area successiva lasciando sfumare le atmosfere e staccando, nell’altra sala, con musica di un genere totalmente diverso.

E voi, avete già scelto la musica che accompagnerà tutti i momenti speciali del vostro matrimonio? Fatemi sapere!

Andrea D'Aguì
Wedding Music Consulting, Anima Music For Weddings