Creare atmosfere d'arredo suggestive utilizzando specchi asimmetrici

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Cari lettori e cari sposini, sicuramente in casa vostra avrete già almeno uno specchio più o meno decorativo, ma avete idea di quanto sia funzionale? Oltre a permettervi di specchiarvi, infatti, è in grado di creare atmosfera, di arredare e di far sembrare anche più ampi gli ambienti e creare così illusioni ottiche molto suggestive.


Non ci soffermeremo molto su questi trucchetti ma vogliamo presentarvi e darvi dei suggerimenti di stile per quanto riguardi gli specchi asimmetrici o comunque quelli dalle forme particolari che sono tanto di moda in questo periodo. Che ne dite? Iniziamo subito.

L’identikit dello specchio asimmetrico

Gli specchi asimmetrici hanno forme inconsuete e non regolari ma vengono per convenzioni definiti tali anche altri modelli particolari.
Per esempio, quelli composti da due superfici riflettenti accostate e che riflettono in maniera differente: cioè una parte di specchio magari vi farà apparire più grandi e l’altra più piccoli. Sono virtuosismi sempre più in voga e che rendono gli ambienti pratici e anche accattivanti e originali.

Quale specchio asimmetrico scegliere?

Su due piedi e a grandi linee è difficile dare indicazioni perentorie perché ogni caso è a sé. Possiamo però consigliarvi di orientarvi su specchi che abbiano dimensioni adatte alla parete o all’angolo che li ospiterà e potreste anche optare per modelli da poggiare sul pavimento, ancora molto chic. Non solo, è anche molto gradevole realizzare una parete, o solo una porzione di muro, con tanti specchi della stessa piccola dimensione o di grandezze diverse così da creare dinamismo e magari riempire una parete altrimenti vuota e sciatta. Le composizioni e i giochi riflettenti possibili sono infiniti, fate delle prove e troverete sicuramente i vostri specchi asimmetrici preferiti.

I modelli più di tendenza

Come detto sono gli specchi dalle forme irregolari a farla da padrona in questo momento e soprattutto quelli di medio grande dimensione. In alternativa mixate più specchi piccoli per creare trame personalizzate e uniche come già accennato. In primo piano sono i modelli senza cornice e cioè quelli che “a tutto specchio”: senza tempo am anche iper moderni, minimali e abbinabili agli stili più diversi ‘arredo. La dimensioni topic è quella medio grande ma possono anche sesse affiancati più specchi come detto prima e ciò vi permetterà di creare angoli suggestivi e personalizzati. Sbirciate la nostra galleria immagini e cercate ispirazione o spunto e se volete un consiglio su misura contattateci, saremo lieti di aiutarvi.

Voi cosa ne pensate, quali specchi preferite e quali trovate più moderni?

Al prossimo articolo e un abbraccio !

Eleonora Tredici
Interior designer