Contraccezione e Metodi contraccettivi

Scritto da 

Con il termine “Contraccezione” si intende “l’adozione di metodi che impediscono il processo fisiologico della riproduzione per interferenza con uno o più fattori di fertilità a livello maschile o femminile”.
In questo articolo inizieremo ad approfondire la tematica e i vari metodi contraccettivi.


La contraccezione comprende tecniche e strumenti che hanno due scopi: impedire gravidanze indesiderate e proteggere da malattie sessualmente trasmissibili (MST).

Attualmente disponiamo di una vasta molteplicità di metodi, i quali presentano due caratteristiche principali:

  • sicurezza: sono metodi sicuri, tollerabili da chiunque ne faccia uso;
  • reversibilità: una volta interrotto il loro utilizzo la fertilità viene ripristinata (ciò non è vero nel caso di interventi di sterilizzazione).

Questa varietà di strumenti permette ad ognuno di noi di individuare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Strumenti femminili e strumenti maschili

Il mondo della contraccezione comprende metodi femminili e metodi maschili.

Questo vuol dire che ci sono prodotti destinati ad uno specifico bacino d’utenza, ma che esercitano i loro effetti su entrambi i soggetti. Un esempio è il preservativo maschile ed un altro la pillola anticoncezionale.

Come scelgo il metodo più adatto per me?

Per scegliere lo strumento più adatto da utilizzare, bisogna prendere in considerazione diversi aspetti.

Per quanto riguarda la donna, un primo passo da fare è un consulto ginecologico.

Una visita ginecologica infatti, può essere molto utile per conoscere lo stato di salute della donna e se siano presenti fattori che rendano opportuno preferire alcuni metodi ad altri.

Un aspetto molto importante da valutare è la “tipologia” di partner con cui si hanno rapporti: si ha un partner fisso o occasionale? Collegato a questo è lo stato di salute generale di entrambi i partner.

Nella scelta del metodo contraccettivo, bisogna considerare anche:

  • la sua percentuale di fallimento;
  • il rischio di contrarre MST;
  • quanto si vive come “grave” una gravidanza indesiderata;
  • la praticità di utilizzo.

Diversi tipi di contraccezione

Esistono diversi metodi contraccettivi, vediamo quali sono:

  • contraccezione ormonale;
  • metodi barriera;
  • metodi impiantabili;
  • metodi naturali;
  • sterilizzazione.

Contraccezione ormonale

Rappresentano i contraccettivi più conosciuti e più diffusi.

Sono farmaci efficaci e sicuri, scelti dalla maggior parte delle donne in quanto hanno anche vantaggi secondari.

Utilizzare tali metodi infatti, permette alla donna di tutelare la propria salute anche per i seguenti motivi:

  • regolarizzano il ciclo mestruale (riducono così amenorrea e cicli irregolari);
  • alleviano i dolori causati dal ciclo;
  • ci può essere una riduzione del flusso mestruale;
  • aiutano a combattere l’acne;
  • aiutano a gestire e migliorare squilibri ormonali.

Un aspetto importante da ricordare è che questo tipo di contraccezione non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Metodi barriera

Questi metodi contraccettivi agiscono impedendo che spermatozoo e cellula uovo entrino in contatto.

Oltre a proteggere da gravidanze indesiderate, questi proteggono anche dalle MST. Ovviamente il livello di protezione dipende dalle proprietà dello strumento utilizzato.

Metodi impiantabili

Tra questi ci sono dei metodi nuovi e ancora poco conosciuti.

Si tratta di strumenti che vengono impiantati nell’utero da un ginecologo e che vi permangono anche per tre anni.

Alcuni più recenti, come il bastoncino, vengono impiantati sottopelle.

Metodi naturali

Si tratta dei metodi contraccettivi che hanno il più basso tasso di efficacia.

Non vengono utilizzati preservativi, non vengono assunti ormoni e non ci sono impianti.

Altro aspetto da considerare è che non si è protetti dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Sterilizzazione

Si tratta di veri e propri interventi chirurgici, delicati e importanti a cui uomo e donna si sottopongono. Con questi metodi si va a impedire l’incontro tra spermatozoi ed ovulo. Si tratta di una scelta molto importante in quanto la sterilizzazione non è reversibile. Infine, se la protezione dalle gravidanze indesiderate c’è, è assente la protezione dalle MST.

Nei prossimi articoli andremo a vedere meglio tutti i vari metodi contraccettivi.

E voi, quali utilizzate? Che esperienze avete avuto?

Un saluto e al prossimo articolo!

Ilaria Lelli
Psicosessuologa e Consulente sessuale

Altro in questa categoria: