Come gestire al meglio gli spazi della vostra Location

Mercoledì, 08 Giugno 2016 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)
  • Stampa
  • Dillo a un amico
  • Condividilo con i tuoi amici su:

Ben trovati, cari futuri sposi, in questo nuovo appuntamento su 'Location e Allestimenti' tutto finalizzato, questa volta, a fornirvi consigli su come utilizzare al meglio gli spazi della tensostruttura da voi prescelta per festeggiare il vostro matrimonio.


Mi piace sempre ironizzare con le coppie in procinto di sposarsi, accostando l'attività di razionalizzazione ed ottimizzazione degli spazi, alla capacità con la quale Mary Poppins gestiva il contenuto della sua borsetta! L'obiettivo, infatti, è praticamente il medesimo: far entrare comodamente tutti gli invitati nello spazio a disposizione con la stessa facilità con la quale la miglior tata del mondo estraeva lampadari dalla sua borsa!

Spesso capita di avere spazi ristretti nei quali, far star comodi un numero elevato di invitati (tra cui la vostra amata zia Betty con i suoi 100 kg di bontà e tenerezza), non risulta affatto semplice. Ecco, allora, alcuni consigli su come sfruttare al meglio gli spazi della location dove avete deciso di organizzare il pranzo/cena del vostro matrimonio.

Il primo accorgimento è quello di prendere pochi tavoli, possibilmente rettangolari e uniti tra loro, cosa che vi permetterà di sfruttare tutta la circonferenza della tensostruttura lasciando, al centro, lo spazio per la pista ed il tavolo degli sposi.

Se, invece, non prevedete una pista da ballo perché situata in un posto diverso dal luogo del pranzo, potreste utilizzare i tavoli rotondi da otto persone e disporli in circolo. Fate attenzione a non posizionare i tavoli troppo al bordo della tensostruttura, sia per permettere alla vostra amata zia Betty di muoversi senza problemi, sia per evitare una sensazione di chiusura e costrizione ai vostri invitati.

Se non avete molto spazio e siete, inoltre, fan di Tony Manero, un'altra ipotesi è quella di utilizzare dei tavoli a scomparsa, ovvero, dei tavoli che, al temine dell’abbuffata, possano essere facilmente richiudibili dallo staff del catering o dal personale che vi ha affittato la tensostruttura. In questo modo, rimarrebbero solo le sedie da disporre in modo da circondare la pista da ballo ottenendo tutto lo spazio per scatenarsi sulle note di Night Fever dei Bee Gees o dei più amati pezzi di pop music o latino americano!

Abbiamo accennato agli spazi ristretti. Ricordatevi, tuttavia, che, anche luoghi più ampi non sono affatto facili da gestire. Disporre di una tensostruttura molto grande e lasciarla mezza vuota rappresenterebbe, infatti, una caduta di stile che non potete permettervi per la perfetta riuscita del vostro matrimonio!

Quindi, se avete deciso di invitare poche persone ed organizzare una festa ristretta, utilizzate gli spazi in eccesso per i tavoli destinati all’aperitivo in attesa dell'arrivo degli sposi, ovvero, quel mini buffet di prima accoglienza degli invitati, utile a non far spazientire i parenti o agli amici più famelici nell'attesa dell'inizio del pranzo o della cena vera e propria.

Nel caso in cui rimangano, comunque, angoli vuoti nella sala, ricorrete a tutta la vostra fantasia non dimenticando, tuttavia, eleganza ed originalità.

Il nostro consiglio è quello di abbellire un angolo rimasto un po’ spento allestendo dei tavoli con decorazioni floreali costituite da piccoli mazzetti dalla manifattura molto curata.

Le decorazioni, che dovranno essere realizzate su una scala cromatica simile ai colori scelti per l’allestimento della sala, possono svolgere, infatti, una duplice funzione: arredare meglio l'ambiente della location ma anche, considerando il costo cospicuo dei fiori, costituire un gradito regalo da consegnare ai vostri invitati al termine della festa.

Detto questo, munitevi di metro e divertitivi, perché un matrimonio organizzato senza divertimento è un matrimonio banale, mentre voi e la vostra unicità meritano delle nozze indimenticabili!

Fabio Franceschini
Wedding project manager, L'Opera Allestimenti