Disposizione dei tavoli e Tableau: come favorire l'armonia al vostro matrimonio

Mercoledì, 06 Aprile 2016 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)
  • Stampa
  • Dillo a un amico
  • Condividilo con i tuoi amici su:

Uno dei maggiori dilemmi che affligge gli invitati ad un matrimonio è l’incognita del posto a sedere.
La sposa, più sensibile agli abbinamenti ai tavoli, sa che, creare le condizioni per cui tutti possano andare d’accordo, almeno con i loro commensali più prossimi, è un presupposto necessario per evitare litigi o spiacevoli contrasti durante il ricevimento di nozze.


Sappiate, allora, cari sposi, che un aiuto prezioso lo può già dare la forma e la disposizione dei tavoli all'interno della location prescelta. Sembra banale ma, come spesso accade, le soluzioni e gli allestimenti più semplici sono anche quelle più funzionali!

Per questo motivo, vi vogliamo indicare, di seguito, alcune preziose accortezze che dovreste tenere ben presenti nel pensare ad una ottimale disposizione dei tavoli ed alla relativa struttura del vostro tableau di nozze.

1. È ormai caduta in desuetudine la tradizione della coppia di sposi relegati in un angolo della sala lontano dai propri invitati.
La cerimonia è l’occasione per condividere un momento di festa con tutte le persone che avete voluto al vostro matrimonio. Non temete, allora! Avete tutta la vita davanti per godervi la vostra sacrosanta intimità di coppia. Basterà, in fondo, attendere solo qualche ora. Posizionate, quindi, il vostro tavolo il più vicino possibile alla maggior parte degli invitati e, se possibile, al centro della location del vostro banchetto.

2. Preferite tavoli rotondi. Per quanto voi vi sforziate, la possibilità di mettere allo stesso tavolo persone totalmente compatibili è pari a zero.
C’è sempre qualcuno che conosce poche persone o che, per problemi di spazio, dovrete accorpare al tavolo “parenti generici”.
Per mettere a loro agio i poveri malcapitati scegliere tavolo rotondi è di grande aiuto. Questa tipologia di tavolo permette di poter parlare con tutti, non solo con il commensale più vicino, diminuendo le probabilità di essere torturati dalla troppo eloquente 'zia' o 'zio' di turno!

3. Ulteriore accortezza è quella di progettare un tableau chiaro e divertente.
Il tableau, ossia l’elenco di tutti gli invitati al banchetto di nozze che viene elaborato per comunicare la suddivisione dei posti a sedere, deve rappresentare lo spirito della coppia. Per questo, consiglio alle spose maniache del controllo di chiedere aiuto al proprio partner per mettere un po’ di simpatia nella realizzazione di questo utile ma anche scenografico strumento organizzativo.
Iniziate seguendo il tema del matrimonio. Se non ne avete uno, potreste scegliere una passione in comune per dare un nome ai tavoli. Non usate i cognomi delle varie famiglie, sia per non mettere a disagio eventuali intrusi (vedi punto 2) sia per non cadere nella banalità e nella monotonia.

I matrimoni sono belli perché ognuno è unico nel suo genere, quindi, non sprecate alcuna occasione per poter mettere un po’ di voi stessi nei tanti piccoli particolari che faranno della festa di nozze, un originale momento che parli soprattutto di voi e della vostra storia d'amore.

Continuate a seguirmi, cari sposini, perchè, nel prossimo articolo, approfondiremo tematiche altrettanto importanti in grado di rendere ancora più unico e speciale l'allestimento del vostro ricevimento di matrimonio: le decorazioni dei tavoli, i segnaposti, i centrotavola e molto altro! :)

Fabio Franceschini
Project manager, L'Opera Allestimenti