Bagno stretto e lungo: idee e consigli per arredarlo al meglio

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Molto spesso mi viene richiesto consiglio sulla progettazione più adatta a bagni di metratura ridotta e, soprattutto, con conformazione lunga e stretta. Certo, affidandosi ad un professionista sarà semplice trovare le giuste soluzioni, ma anche seguendo questi pochi consigli potrete riorganizzare da soli la vostra toilette.


Di seguito i topic assolutamente da sfruttare per ottimizzare lo spazio, per scegliere i rivestimenti giusti e qualche segreto salva spazio speciale e assolutamente da copiare. Nella galleria immagini invece, troverete, come sempre, tanti spunti ed esempi.

Ottimizzare lo spazio

la parola d’ordine è fruibilità e sempre nel pieno rispetto elle normative costruttive ed igieniche. Significa specialmente che:

  • meglio sistemare i sanitari nelle vicinanze della finestra
  • occorre rispettare la giusta distanza tra sanitari, lavabo, vasca o doccia: la minima è di 10-20 cm tra uno e l’altro
  • ci si deve muovere, lavare, sedere ed alzare con facilità e senza sbattere addosso a pareti, arredi e sanitari.

Ovviamente è bene scegliere complementi che siano proporzionati e per esempio potrete optare per sanitari dalle dimensioni ridotte se avete una stanza molto, molto piccola. Lo stesso vale per lavabi, docce, ecc. Ormai in commercio si trovano anche versioni mini e, al massimo, è anche possibile ricorrere alle realizzazioni su misura.

Curiosità. Per risparmiare un po’ di centimetri si consiglia di non rivestire le pareti con le piastrelle, ma di ricorrere alla resina, alla semplice pittura, allo stucco veneziano o alle carte da parti.

Come disporre sanitari e arredi

Ci sono due diverse scuole di pensiero: alcuni sostengono sia meglio disporre tutto su un solo lato, altri progettisti affermano sia meglio disporre un po’ da un lato e un po’ dall’altro, sempre parlando dei lati lunghi del bagno. Io vi dico che tutto dipende dalle vostre esigenze, dalla dimensione degli arredi e sanitari e dalla dimensione propria della stanza.

La disposizione su un unico lato lungo è sicuramente leggera visivamente, ordinata e permette di schermare i sanitari e di non vederli subito appena aperta la porta.

Un disposizione su entrambi i lati lunghi dà maggior dinamismo, ma tutto va studiato molto, molto bene per permettere l’uso del bagno e il passaggio più agevole possibile.

Curiosità. Sfruttando arredi e sistemi componibili e salva spazio è possibile arredare in modo del tutto personalizzato qualsiasi bagno, anche i più piccoli e angusti.

La doccia e la vasca in posizione strategica

Nei bagni lunghi e stretti si possono attuare dei virtuosismi progettuali, per così definire le soluzioni usate, spesso insolite, dagli interior designer. In particolare la doccia si può sistemare in fondo al bagno lungo e stretto, mentre la vasca si può realizzare “interrata” e incavata del pavimento, ove ovviamente sia possibile. Esistono poi in commercio soluzioni salvaspazio molto moderne e che permettono di lavarsi e rilassarsi al meglio anche in stanze molto piccole.

I rivestimenti

I rivestimenti per il bagno lungo e stretto sono praticamente gli stessi che potrete adoperare per un bagno di metratura classica o grande. Ciò però che si può sfruttare è l’impatto visivo e la capacità propria di colori, texture e fantasie, di rendere lo spazio apparentemente diverso, più dinamico, luminoso e, apparentemente appunto, più ampio.

Per esempio piastrelle, resina, carte da parati a fantasia, anche eclettica e originale, con disegni e greche varie, distoglierà l’attenzione dalla metratura ridotta. Ovviamente si consigliano colori tenui e luminosi, magari finiture in argento, oro, rame soprattutto se il bagno è cupo e poco illuminato naturalmente con finestre.

Grazie a stampe, affreschi digitali (qui link del vecchio articolo sugli affreschi digitali), resine e carte da parati con effetto trompe l’oeil si può rivestire la parete corta o comunque opposta alla porta d’ingresso. In questo modo l’occhio ne sarà attirato e l’effetto di ampiezza sarà garantito e ottimale.

Infine, è bene prediligere un solo colore, rivestimento o texture per aumentare visivamente l’ampiezza del bagno piccolo.

E voi, avete optato già per queste soluzioni nel vostro bagno lungo e stretto? raccontateci i vostri interventi estetici e progettuali.

A presto e al prossimo articolo.

Eleonora Tredici
Interior designer e Visual merchandiser