Le pubblicazioni di Matrimonio

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)

Le pubblicazioni, storicamente, hanno la funzione di far sapere a tutti che due persone si sposano.

Un tempo sembra che le pubblicazioni fossero indispensabili per evitare che qualcuno, in uno stato non consono, si sposasse all'insaputa di tutti. Teoricamente, se qualcuno aveva qualcosa da ridire sul matrimonio poteva presentarsi dal parroco e bloccare la cerimonia.


Oggi le pubblicazioni hanno un carattere perlopiù informativo e servono per dire al proprio Paese che ci si sta sposando.

Al termine (dopo un paio di settimane) viene rilasciato il certificato di avvenute pubblicazioni, da consegnare al parroco che provvederà ad esporre le pubblicazioni religiose in parrocchia.

Ricordate che se desiderate sposarvi in una Chiesa diversa dalla vostra, è necessario ottenere il cosiddetto “Stato dei documenti”: si tratta di una sorta di attestato da consegnare al parroco della chiesa dove vi sposate rilasciato dalla vostra parrocchia.

Nel prossimo articolo tratteremo, in maniera approfondita, il tema delle Opposizioni al matrimonio indicando, nel dettaglio, tutta la normativa di riferimento.

Francesca e Giuseppe Morgante
Avvocati