Piante e fiori finti: caratteristiche, pregi e difetti del verde artificiale

Giovedì, 12 Ottobre 2017 Scritto da 
Vota questo articolo
(6 Voti)
  • Stampa
  • Dillo a un amico
  • Condividilo con i tuoi amici su:

Cari sposini e cari lettori, non tutti, si sa, abbiamo il pollice verde. Tuttavia, spesso, nella scarsa riuscita di bel giardino, appartamento o balcone fiorito, incidono anche altri aspetti come la mancanza di tempo, figli maldestri o un appartamento non ben esposto alla luce del sole. Le condizioni che possono incidere sulla crescita e bellezza di piante e fiori sono davvero tante, ecco perché sono tornate in voga piante e fiori finti. Cosa ne pensate?


Innanzitutto, scordatevi quei modelli che, già da qualche metro di distanza, appaiono fasulli ed hanno ben poco a che fare con le piante vere, rigogliose ed armoniose. Le proposte moderne sono molto, molto realistiche, creano atmosfera e sono scelte anche da alberghi di lusso ed interior designer molto quotati.

Siamo tutti d’accordo che una pianta e un fiore vero hanno tutto un altro fascino e che sono anche in grado di purificare l’aria, tanto che alcuni, tengono lontani insetti indesiderati e regalano fragranze soavi. Così, soprattutto per la stagione fredda, se volete evitare una morìa a catena di fiori e piante, specialmente se non sapete e non avete voglia di dedicarvene, vi suggerisco di scegliere piante e fiori finti ma di alta qualità.

Ho avuto l’occasione di farmi spiegare meglio di cosa si tratta da Alessandro Pellegrini, titolare della ditta Fiori & Fiori, un’azienda specializzata in fiori e piante artificiali che mi ha tolto alcuni dubbi ed ha aperto un mondo che voglio, oggi, condividere con voi.

Molti sono ancora legati all’affermazione che i fiori finti non siano adatti ad un arredo domestico. E' davvero così?

I fiori artificiali, comunemente chiamati fiori finti, sono, invece, l'ideale per arredare casa. Grazie alle loro caratteristiche che ben si adattano ad ogni tipo di arredamento, si possono realizzare delle suggestive composizioni o degli arrangiamenti floreali che potranno decorare con eleganza e raffinatezza qualsiasi vostro ambiente. Oggi i fiori finti non sono più quelli di un tempo ma vengono finemente realizzati con materiali di ottima qualità e hanno un aspetto estremamente realistico. Basti pensare che, negli ultimi tempi, hanno avuto un ruolo determinante nel design di interni ed esterni”.

A questo proposito, infatti, soprattutto per farvi vedere possibili ambientazioni e cogliere la bellezza e la versatilità delle piante artificiali, vi invito a visionare la gallery di questo articolo, ricca di proposte dalle quali potrete prendere spunto anche per arredare la vostra casa.

Quali sono le caratteristiche e i pregi dei fiori finti?

I fiori artificiali vi permetteranno di godere al meglio del loro fascino e della loro bellezza senza la cura e l’attenzione che i fiori e le piante naturali richiedono. Un’altro pregio, non trascurabile è che i fiori e le piante artificiali eliminano anche eventuali pericoli di allergie.

Fiori secchi: un piacere ininterrotto per la nostra vista ma anche il nostro olfatto

I fiori freschi si conservano soltanto per un breve periodo (come, ad esempio, un vaso di profumati garofani o di grandi peonie estive).
Ma è interessante sapere che il piacere che possono darci i fiori può divenire ininterrotto.

I fiori, le foglie, i semi di quasi tutte le piante possono essere essiccati e conservati. Questo va considerato sia per alcuni fiori che per certe foglie che, quando vengono essiccate, mantengono inalterato il loro profumo, tanto che, già dai tempi antichi, li si usava per adornare e profumare gli ambienti.

Quali sono le regole per creare composizioni floreali, belle ed armoniose sia fresche, secche, che artificiali? 

La composizione floreale è molto personale, è un’arte che rispecchia la creatività e i gusti floreali di ciascuno.

Tuttavia, sia usando i fiori artificiali, fiori secchi o quelli freschi, il successo di una realizzazione si raggiunge attenendosi agli elementi e ai principi della composizione classica che sono: la forma, la linea e il colore

Altri fattori da tenere in considerazione sono la struttura, la misura, il ritmo e l’equilibrio. A questi segue la scelta dei fiori che vanno distinti in 3 categorie: lineari, focali e di riempimento. Infine, per ultimo ma non meno importante, la scelta del contenitore che deve tenere conto dello stile e della forma dei fiori scelti.

Quali esemplari di fiori finti scegliere per arredare gli ambienti domestici? Ecco alcuni consigli stanza per stanza. 

a. Cucina

La cucina è il centro delle attività domestiche, il luogo dove si comincia la giornata e dove la famiglia si riunisce durante il giorno.
I fiori che vi possiamo consigliare per questa stanza devono essere radiosi e luminosi: margherite, girasoli, papaveri, fiordaliso, rose ma anche fiori di lavanda.

Basta pensare ad una finestra posta sopra il lavandino, un posto meraviglioso per delle margherite o della lavanda. In questo caso, può essere divertente anche usare contenitori che possiamo trovare comunemente proprio in cucina come: portauovo, cestini, terrine, zuppiere, vasi per conserve, ecc.

Delicate roselline sistemate all’interno di una zuppiera porteranno sul tavolo della colazione bellezza e allegria. Anche una terrina piena di frutta e verdura artificiale adornata da uno o due fiori di ortensia e poche foglie verdi può diventare un colorato centrotavola.

b. Camera da letto

L’accostamento floreale in camera da letto può essere determinante, soprattutto per evidenziare il design della stanza.
Qui, i fiori dovrebbero dare tranquillità ed armonia con tonalità e forme delicate.
Nella camera da letto vi consigliamo: calle, ortensie, peonie, lisianthus, rose.

c. Bagno

Il bagno è un luogo delizioso per l’esposizione di piccoli accostamenti floreali che si accompagnino al colore dell’ambiente.
Qui, vediamo bene fiori di orchidea, piccole felci e mini bouquet o decorazioni sistemate su diverse altezze: sul davanzale della finestra, sui bordi della vasca, sullo sciacquone, sul tavolino del trucco o appesi alle pareti tra i porta-asciugamani.
E’ consigliabile mantenere le tonalità di colore esistenti, includendo però anche una o due corolle dai colori vivaci: l’effetto sarà strabiliante.

d. Soggiorno

Le composizioni che metterete in soggiorno sono le più importanti di tutta la casa.
Gli arredi tipici del salotto come il tavolino, gli scaffali, il caminetto ecc., tutti posti ideali per esaltare le composizioni floreali. Rose, orchidee, peonie, strelitzie, ortensie e simili sono tutti fiori che possono valorizzare questa stanza della vostra abitazione.

Sono ideali, però, anche fiori piccoli, quali un cesto di azalee o di lavanda.

Oltre alle composizioni floreali si può arredare un soggiorno o un salotto con delle belle piante artificiali quali, ad esempio il Ficus benjamin, il Bamboo, la Palma australiana, il Tronco della felicità, ecc.

e. Studio

Nello studio possiamo sicuramente consigliare delle piante artificiali e piccole decorazioni floreali da appoggiare alla scrivania o alle mensole della libreria.

f. Ingresso

L’ingresso è il luogo in cui accogliete i vostri ospiti. Pertanto i fiori e le composizioni dovranno essere il simbolo dell’ospitalità.
Spesso, si tratta di spazi piuttosto limitati, quindi, la composizione dovrà essere di piccole o di medie dimensione ma, comunque, poco ingombrante.

Cos’hanno le vostre piante artificiali che i concorrenti non hanno? Perché scegliervi?

Il vasto assortimento, la grande qualità, il servizio preciso e puntuale che offriamo ai clienti sono, da sempre, i punti fondamentali della nostra azienda. Nel nostro shop online cerchiamo di proporre i migliori fiori artificiali presenti sul mercato. Grazie al nostro entusiasmo, alla nostra passione per i fiori, le piante e le decorazioni, mettiamo tutto il nostro impegno nel lavoro, ricercando sempre innovazione per soddisfare ogni tipo di esigenza, creando emozione e coinvolgimento che nascono dalla ricerca del bello in tutto quello che facciamo. E, questo, sempre con un occhio di riguardo ai materiali, elemento fondamentale per poter offrire un prodotto che si mantenga nel tempo.

Vi siete fatti conquistare anche dalle proposte di fiori e piante artificiali, vero!? Vi consiglio di fare una prova, ne resterete sicuramente sorpresi!

Un abbraccio a tutti e ai prossimi consigli d'arredo, cari sposi.

Eleonora Tredici
Interior designer e Visual merchandiser