Consigli per il makeup da sposa: mood, bouquet, abito e costi

Sabato, 24 Febbraio 2018 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Care spose, non siamo più negli anni 60 o 70 dove dobbiamo attenerci allo stile del momento!
Attualmente, tuttavia, è facile trovare una sposa che, ad esempio, avendo una pelle olivastra, vorrebbe somigliare alle sorelle Kardashian o, se è chiara, alla Ilary Blasi. O, comunque, potrebbe richiedere il ‘trucco di carattere’, indicando altri personaggi, oppure, un make-up in stile arabico (richiestissimo, ad esempio, alla nostra agenzia).


Un primo consiglio (che do a me stessa e alle mie colleghe truccatrici volendomi, tuttavia, far sentire anche a voi) è quello di venire incontro alle richieste delle spose con un trucco di abbellimento ed un bel makeup correttivo. Fate, successivamente, le foto e andate avanti nelle richieste. Vedrete che, con grande probabilità, torneranno indietro valutando la realizzazione di un makeup interamente personalizzato! Ciò che conta, infatti, non è assomigliare  qualcuno, ma esprimere, attraverso il trucco, tutta la propria bellezza e la propria personalità!

Proseguiamo, poi, con altre idee e altri consigli in tema di makeup, andando a considerare i principali aspetti che caratterizzano un matrimonio.

Matrimonio a tema

Il trucco da sposa deve essere studiato anche in base al concept del matrimonio: un trucco figlia dei fiori se il matrimonio è in campagna e lo stile lo ricorda; un trucco molto sofisticato e chic, se sarà il castello ad essere protagonista del Wedding day. Se il tema è vintage, ad esempio, naturalmente il make-up dovrà ricordarlo.

Trucco e Bouquet

Indispensabile abbinare i pigmenti al bouquet: immaginiamo dei fiori lilla oppure glicine o ciclamino. Molti truccatori, sbagliando, utilizzano il rosa pensando si somiglino e perchè è un colore difficile da trovare. Occorre, invece, ‘crearlo’ se non se ne dispone (colore che si trova, ad esempio, nella nostra palette contouring ed è finalizzato ad illuminare le gote).
Il rosa è un colore caldo, ma basta una punta di blu al suo interno a creare un colore ibrido, che si avvicina al freddo. Il trucco dovrà avere le stesse nuance del bouquet, oppure, se non ne avete disponibilità, vanno bene i toni freddi come il nero o la scala di grigi. Oppure, si potranno mixare rosa e blu sul nero.
Se il bouquet è rosso, si ai colori caldi come marrone bronzo, oppure, sempre il neutro e vincente nero.

L’Abito

Non è vero che la sposa non può abbronzarsi. Non troppo certo, a meno che non venga scelto un abito nuziale bianco ghiaccio o bianco seta: nell’insieme la pelle sembrerà ancor più scura e sarà necessario cercare di illuminare il trucco con la tecnica strobing hi lightning, non molto amato dai fotografi, in verità!

Trucco e Stagioni

Facile! Cosa vi ricorda l’autunno? Foglie ramate? Verde militare? Ocra? Bene, andranno benissimo anche sul makeup! E così sarà per le altre stagioni.

Il trucco sposa di inverno vedrà bene l’effetto ghiaccio, il nero dai riflessi blu e il bianco perla, nero intenso con sovrapposizione di polvere di stelle. Ma anche labbra rosse che risaltano l’affascinante pallore invernale con l’effetto scolpito del contouring.

La primavera vedrà i colori tenui e caldi come il sole e i fiori che sbocciano con la brina delle fresche mattine che si può ‘ricordare’ utilizzando l’etereo effetto della nostra polvere di stelle picchiettata sullo zigomo alto e avvicinata al rosato delle gote. L'effetto sarà più glamour, meno matt.

L’estate scalda e scurisce la pelle: il trucco avrà la necessità di considerare i colori più vivaci.

Consigli sul comportamento durante la prova trucco

Care spose, vi consiglio di non permettere che eventuali amiche o accompagnatrici curiose possano distrarre la vostra truccatrice all'opera. D'accordo con quest'ultima, consigliate, nel frattempo, la visione di album fotografici o occupatele in eventuali consulenze di immagine personalizzate così che possano distrarsi nei primi delicati passaggi del makeup o, almeno, nelle fasi più rilevanti che richiedono maggiore concentrazione.

Alle mie colleghe, invece, consiglio di creare un ambiente profumato che sarà apprezzato dalle spose, non è vero?! Come anche mettere l’amuchina nelle mani, detergere delicatamente la pelle della futura sposa con acqua di rose o acqua termale anche se già struccata.

Un'immagine del ‘prima’ e del ‘dopo’ vi aiuterà a decidere se confermare la prova.

Quanto costa un buon makeup da sposa

Mediamente, un professionista con partita iva e che investe sulle promozioni al fine di farsi trovare dalle spose, può chiedere intorno le 350€.
Per la prova tra le 30 e le 50€. L'acconto richiesto, invece, si aggira mediamente sul 20% dell'importo complessivo.

Augurandomi di avervi fornito idee ed informazioni utili, un abbraccio a tutte e al prossimo articolo!

Viviana Ramassotto
Makeup Artist, Vivi Make Up Academy