Matrimonio in Cina: cultura, usanze e tradizioni

Scritto da 
Vota questo articolo
(7 Voti)

Con questo nuovo articolo, augurandoci di fare cosa utile, vogliamo inaugurare un nuovo “ciclo” di approfondimenti relativi alle differenti culture che caratterizzano il mondo del Matrimonio nei cinque continenti. Iniziamo, in questo articolo, ad approfondire le usanze, i costumi e la cultura che caratterizzano in Matrimonio in Cina.


Un po' per curiosità, un po' per non farvi sentire fuori luogo nel momento in cui vi dovesse capitare di essere invitati ad un matrimonio all'estero, ci occuperemo, quindi, di focalizzare le principali tradizioni, gli usi ed i costumi di sposini lontani da noi.

Quanti di voi si sono chiesti: come vestirà una sposa in Nigeria? Oppure, cosa si mangerà ad un ricevimento di nozze in Cina? E, anche se non vi fosse mai capitato di chiedervelo, non potete negare che sia molto interessante scoprire quanto questa festa possa essere caratterizzata, nel mondo, da colori, sapori ed usanze differenti!

Eccoci, quindi, ad iniziare questo nuovo viaggio culturale intorno al globo! Rimaniamo, inoltre, a disposizione, per rispondere a tutte le curiosità e domande che vorrete porci a commento di questi articoli, invitandovi a comunicarci se sia proprio il “matrimonio all'italiana” quello più adatto a voi o se, forse, potreste essere orientati ad una diversa soluzione!

Cominciamo, oggi, con la Cina, la nazione più popolosa del mondo.

Innanzitutto, è importante ricordare che il colore tipico del matrimonio non è il nostro bianco ma il rosso, simbolo di amore e di prosperità. Non solo gli abiti, ma anche i gioielli e gli accessori, dovrebbero tutti essere scelti sulla base di questa tonalità. In ogni caso, è fondamentale non dimenticare di evitare di indossare il nero, il blu e il grigio, colori che, al contrario, sono simbolo di dolore e di sfortuna.

La sposa è solita cambiarsi d'abito tre volte nel corso della giornata.

La mattina indossa l'abito tradizionale cinese, il qipao a fiori, adornato da una mantella (xiapei) e un copricapo (fengguan), ornato di frange e pietre preziose.
Per il rito che, normalmente, si svolge all'interno del ristorante mentre gli invitati sorseggiano del te, è solita, invece, indossare l'abito bianco con strascico all'occidentale.
La sera, infine, torna ad indossare il rosso con un elegante abito lungo.

Due simboli ricorrenti del matrimonio cinese sono il dragone (che simboleggia l'uomo) e la fenice (che simboleggia la donna).

Inoltre, per seguire la tradizione, la donna dovrebbe essere trasportata su una portantina dal futuro sposo e restare in silenzio per tutto il giorno. Questa tradizione sta cadendo ormai in disuso, mentre viene rispettata quella che prevede che gli sposi si avvicinino al tavolo dei genitori e si inchinino davanti a loro tre volte per pregare per il cielo e la terra, i genitori stessi e il matrimonio.

Il momento più importante della cerimonia è quello del rito del tè che viene servito dagli sposi ai loro genitori in segno di gratitudine per averli aiutati e guidati nella crescita.

Il banchetto è caratterizzato, invece, dai tipici piatti della cucina cinese a base di carne, zuppe, dolci e frutta fresca.

Un'ulteriore curiosità riguarda le partecipazioni che vengono scritte su carta rossa arricchita da ideogrammi color oro.
Nelle buste delle stesse gli invitati devono porre del denaro che sarà poi offerto agli sposi il giorno del matrimonio, il regalo in assoluto più gradito in Cina.

La coppia di fidanzati che dona il proprio denaro agli sposi riceverà, nel giorno del proprio matrimonio, la stessa cifra o, al massimo, una più alta ma mai inferiore!

Che ne dite? C'è, tra queste, qualche usanza o tradizione che vorreste prendere in prestito dal lontano Oriente?!

Milly Caricato
Stylist, Millinalab