Addio al nubilato a sorpresa: idee regalo per fare felice la sposa

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)

Che matrimonio sarebbe senza una festa con le amiche prima del grande giorno, non credete anche voi? Non esiste sposa al mondo che non l’abbia fatto: un tè con le amiche, una serata in discoteca, un aperitivo, un viaggio, ecc. Di qualsiasi tipo di addio al nubilato si tratti, ogni sposa né ha ricevuto uno, ma i più belli in assoluto, secondo me, sono quelli inaspettati, quelli organizzati di nascosto dalle amiche della futura sposa, mesi e mesi prima!


Preparare un addio al nubilato segreto richiede tempo, specialmente se le organizzatrici non vivono nella stessa città: si devono raccogliere i soldi, pensare agli accessori (scelta opzionale) e pianificare prima tutti i dettagli.

Un lavoro incredibile, ma niente di impossibile!

Per il matrimonio di Francesca, io e le mie amiche siamo state super organizzate, anche se la distanza ci faceva partire in svantaggio.
Infatti, una vive in Spagna, una a Milano, l’altra a Perugia, io e la sposa a Catania. Per fortuna conoscevo già Splitit e così abbiamo fatto una colletta online per raccogliere le quote di ognuna.

Abbiamo unito l’utile al dilettevole perché, sempre su Splitit, abbiamo potuto scambiarci proposte e suggerimenti sulle cose da fare. Così siamo riuscite a organizzare tutto anche se non eravamo nella stessa città.

Da quelle settimane, passate intensamente a spremere le meningi, sono venute fuori tante idee per fare una sorpresa indimenticabile alla sposa. Oggi, vorrei proporvene alcune:

  • Una cena stellata. Essendo la nostra amica un’appassionata di cucina, abbiamo pensato a una cena a Milano nel ristorante del suo chef preferito Carlo Cracco.

  • Il volo dell’angelo. Aimè le piacciono pure le avventure forti e, allora, nientepopodimenoché avevamo in mente di regalarle il volo dell’angelo sopra le Dolomiti Lucane. Purtroppo o per fortuna (la mia amica Carla soffre di vertigini), l’idea fu messa da parte.

  • Un incontro d’amore. Tutto quello che vi serve è un contatto giusto: noi avevamo un’amica che lavora nello spettacolo. Cosa c’era di meglio di incontrarci tutte a Roma per farle conoscere il suo attore preferito “Pietro Sermonti”? Non so per quanto tempo abbiamo immaginato la scena e ci stavamo pure riuscendo, fosse che per un impegno lavorativo una di noi non avrebbe potuto esserci e lasciammo perdere.

  • Una capitale europea in 48 ore. Forse tra gli addi al nubilato più belli. Vedere l’emozione della futura sposa (sono stata io a portarla a Parigi) quando, davanti al Cafè des Artistes, ha incontrato le sue amiche, è una gioia che non si dimentica.

  • Un bridal shower da sogno. Una tradizione tipica americana ma, ambientata in una tenuta di campagna completamente immersa nel verde, potrebbe trasformarsi in qualcosa di veramente incantevole.

La cosa da tenere presente quando iniziate a pensare l’addio al nubilato, è il fattore tempo: ci sono cose che vanno fatte in largo anticipo, l’acquisto dei biglietti aerei, l’affitto della location, B&B e prenotazioni varie. Poi, diciamola tutta: iniziare a organizzare l’addio al nubilato mesi prima delle nozze permette di risparmiare parecchio.

Noi siamo partire per Parigi a Novembre ma abbiamo preso i biglietti a fine Agosto!
Questo è stato il nostro regalo di nozze alla sposa, due notti a Parigi tutte insieme come i vecchi tempi, siamo state le sue damigelle e non avremmo potuto fare altrimenti!

Marta Mangione
Consulente liste nozze online