Marta Mangione

Marta Mangione

Consulente liste nozze online e Organizzazione nozze low-cost 

Laureata in Scienze della Comunicazione, storyteller per passione e attrice ma non di professione.

Ama i libri e la lettura straniera, vive d’arte e musica. In pochi, la conoscono come appassionata di moda ma, sin da piccola, insieme alla nonna, teneva d’occhio lo stile.

Esperta di organizzazione di liste di nozze online ed organizzazione di matrimoni low-cost, nel team di Splitit, è la social media manager e, unendo la sua passione per il bello e per la scrittura, cura anche la sezione wedding dello Splitit magazine.

Splitit
Facebook.com/splitit.it
Twitter.com/SPLITIT_IT 
Instagram.com/splitit.it

Contattami su: http://splitit.it/pages/contact

URL del sito web: http://splitit.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’abito da sposa è una delle cose più importanti di un matrimonio, sono molte le spose che  spenderebbero una fortuna pur di avere il vestito dei loro sogni, mandando in rovina perfino la loro futura suocera. Secondo la tradizione, infatti, è la mamma dello sposo a dover regalare il vestito di nozze alla nuora anche se, oggi, ci sono sempre più “spose indipendenti” che provvedono da sole all’acquisto dell’abito.

Da qualche anno la cosiddetta "busta per il matrimonio" è il regalo più gradito dagli sposi. I tempi sono cambiati e numerose sono le ragioni che hanno portato gli sposi del nuovo millennio ad abbandonare la vecchia lista nozze elaborata intorno a viaggi o arredamenti.

A noi donne, a chi più a chi meno, piace essere perfette e sistemate in qualsiasi occasione, tranne che si esca da casa correndo per andare a prendere la borsa lasciata al supermercato o perchè l’auto è stata parcheggiata in zona rimozione! Casi estremi a parte, sono pronta a scommettere che tutte noi vorremmo provare la sensazione di essere delle vere principesse con indosso un bellissimo abito da sposa!

Una delle credenze popolari più diffuse sul matrimonio riguarda le 5 cose che la sposa deve indossare il giorno delle nozze.
La tradizione vuole che questi oggetti siano un portafortuna per la coppia e, quindi, di buon augurio per una vita coniugale serena e felice.

Ci sono tanti modi per diminuire le spese del matrimonio. “Do it yourself” è la parolina magica che può aiutare gli sposi in cerca di idee per risparmiare. Per dirla all’italiana “chi fa da sa fa per tre” un motto vecchio di chissà quanti anni ma sempre veritiero.

Per stupire i vostri invitati di nozze, potete scegliere un piccolo “pensiero appetitoso” che sia buono da mangiare o utile da tenere in cucina. Delle graziose “chicche da collezione” o degli “ingredienti speciali” che possano servire a preparare piatti unici e invitanti. Le bomboniere alimentari sono una delle possibili alternative ai soliti oggetti inutili che finiranno (prima o poi) dimenticati nei cassetti o in un angolo buio della credenza.

Pagina 1 di 2